Imposta come Home|Metti nei Preferiti
 

 
» » CREDEVA DI FARLA FRANCA MA UN GIORNALISTA L’HA BECCATA: CONDIVIDI SE LA VUOI FUORI DALLA POLITICA!
Sponsor

CREDEVA DI FARLA FRANCA MA UN GIORNALISTA L’HA BECCATA: CONDIVIDI SE LA VUOI FUORI DALLA POLITICA!

Аutore:idontknow Data:30-05-2017, 10:39
CREDEVA DI FARLA FRANCA MA UN GIORNALISTA L’HA BECCATA: CONDIVIDI SE LA VUOI FUORI DALLA POLITICA!

L’ex ministra Maria Elena Boschi ha smentito quanto rivelato dall’ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli.

Il giornalista nel suo ultimo libro ha raccontato un retroscena che riguarda la Boschi e l’ex ad di Unicredit Ghizzoni: l’esponente del Pd avrebbe chiesto a quest’ultimo se Unicredit fosse interessata a comprare Banca Etruria, l’istituto di cui il padre dell’allora ministra era presidente.

Oltre a smentire la Boschi ha anche minacciata querele. Querele che, finora, non sono arrivate a destinazione, come spiegano Stefano Feltri e Carlo Tecce sul Fatto Quotidiano:

“Maria Elena Boschi aveva promesso di ricorrere alle vie legali per difendere la propria reputazione. Ma dopo due settimane, della querela contro Ferruccio de Bortoli non c’è traccia. Secondo quanto risulta al Fatto, il gruppo di legali che segue il sottosegretario a Palazzo Chigi sta ancora approfondendo la questione e non ha depositato alcun atto”.

Eppure sarebbe molto semplice in quanto si tratta di una sola pagina del libro Poteri forti (o quasi), di De Bortoli, la 209, dove leggiamo:

“L’allora ministra delle Riforme, nel 2015, non ebbe problemi a rivolgersi direttamente all’amministratore delegato di Unicredit.

Maria Elena Boschi chiese quindi a Federico Ghizzoni di valutare una possibile acquisizione di Banca Etruria. La domanda era inusuale da parte di un membro del governo all’amministratore delegato di una banca quotata. Ghizzoni, comunque, incaricò un suo collaboratore di fare le opportune valutazioni patrimoniali, poi decise di lasciar perdere”.

L’anticipazione del libro è stata pubblicata l’8 maggio e il 9 maggio la Boschi ha smentito tramite Facebook:

“Non ho mai chiesto all’ex ad di Unicredit, Ghizzoni, né ad altri, di acquistare Banca Etruria. Ho incontrato Ghizzoni come tante altre personalità del mondo economico e del lavoro ma non ho mai avanzato una richiesta di questo genere”, ha scritto sul social network.

Nel frattempo, però, osservano Feltri e Tecce, “la rivelazione di De Bortoli ha già trovato molti riscontri, sappiamo anche il nome della dirigente di Unicredit che ha analizzato l’ipotesi di acquisizione di Etruria, fornendo poi gli argomenti per bocciarla: Marina Natale, all’epoca capo delle strategie della banca e oggi ad della Fiera di Milano e membro del cda di Mediobanca”.

E la Boschi si è rivolta a due avvocati:

“il civilista Vincenzo Zeno Zencovich e la più famosa penalista italiana, l’ex ministro Paola Severino. Il loquace Zencovich, intervistato da Radio2, è partito all’attacco di De Bortoli: ‘Se la fonte gli racconta che Gesù Cristo è morto di raffreddore, e lui dice confermo al 100 per cento la mia fonte mi ha detto che è morto di raffreddore… Io non metto in dubbio che qualcuno possa aver detto a De Bortoli chissà cosa, ma forse direi che quella fonte non è molto attendibile’.”

Per il momento, però, nessuna querela a De Bortoli. Per quale motivo?

Fonte

Тags: Politica, Italia, Maria, Elena, Boschi, Giornalista, De Bortoli, Querela, Legali

    Commenta questo articolo

Ogni uomo è colpevole di tutto il bene
che non ha mai fatto. Voltaire
Povero non è chi non ha nulla, ma
chi desidera sempre di più.Seneca

 

 
Please enable / Per Favore Attivare JavaScript!
Veuillez activer / Por favor activa el Javascript!